Storia

La nascita dell’Associazione è significativa e sta a dimostrare quanto sia sentita la necessità di non isolarsi.

Orbene la nostra Associazione persegue, sia pure più marcatamente nel settore pensionistico ed amministrativo proprio questa finalità. Finalità che i fatti hanno dimostrato particolarmente valida per la diffusione di notizie e di azioni da porre in essere a tutela dei propri diritti ed interessi. A questo proposito vengono date – ovviamente a titolo gratuito – informazioni e suggerimenti che per moltissimi colleghi determinano effetti positivi. Per tantissimi altri, il Personale dell’Ufficio di Presidenza contribuisce al perfezionamento di atti amministrativi in modo particolare per coloro che, residenti fuori Roma, in Regioni lontane, hanno difficoltà a colloquiare con le Divisioni/Reparti interessati.

E’ ovvio che la forza contrattuale di questa, come delle altre associazioni similari, è di fatto molto limitata, ma è altrettanto vero che proprio grazie alle iniziative e alle battaglie di queste Associazioni si sono ottenuti alcuni successi, come inglobare nel calcolo della liquidazione di fine rapporto per esempio la tredicesima mensilità, così come è stata regolamentata in modo più equo la tassazione Irpef di tale liquidazione ecc.

E’ altrettanto vero che la gran massa dei pensionati di annata non hanno goduto di quest’ultima normativa, ma se chi ci ha preceduto in quiescenza non se ne fosse preoccupato, neanche noi avremmo ottenuto alcuni riconoscimenti ormai più che consolidati ed altri sono in itinere. In queste azioni la nostra Associazione è collegata non solo con le paritetiche dell’Esercito, dell’Aeronautica, dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Stato ma anche con molte altre organizzazioni ed ha sempre aderito a tutti i Comitati ed I Raggruppamenti sorti con analoghe finalità. Partecipazioni ad incontri e convegni relativi alla materia stipendiale e pensionistica offrono, oltretutto, la possibilità di un costante aggiornamento in una materia che diventa sempre più complessa e di difficile aggiornamento anche per coloro che se ne occupano.

La Presidenza ANUMPSA Esercito e ANUMPSE Marina sono unite e dispongono di consulenza legale e di “Esperti Amministrativi” di altissimo livello e per chi ne ha necessità di uffici di Consulenza Pensionistica, ubicati in Via Sforza n. 5 ed in P.za Randaccio, 2 aperti ai soci nei giorni ed orari di seguito indicati.

Molti colleghi osservano giustamente che, essendo già soci dell’ANMI o dell’UNUCI, non intravedono la necessità di iscriversi anche a questa Associazione. A questo punto facciamo presente che la Nostra non intende nel modo più assoluto sostituirsi o contrapporsi alle organizzazioni precitate, con le quali sussiste un rapporto di collaborazione, ma sta di fatto che le problematiche di coloro che sono ancora in servizio o dei colleghi già pensionati, nelle altre due organizzazioni investono <> aspetto associativo di relativo interesse per la gran massa degli associati di <> o <>. Non vi è dubbio che sussistono molte riserve e non poco scetticismo nei nostri confronti ed è perciò necessario spiegare la natura e le finalità dell’Anumpse, come, quando e perchè è nata e cosa si propone di ottenere.

Tutti gli associati riceveranno sistematicamente al domicilio il mensile “Tradizione Militare” che tratta specificatamente tutte le curiosità amministrative, ricorsi, sentenze che interessano coloro che sono sia in servizio che nelle posizione di Ausiliaria/Riserva/Congedo.

Coloro che sono convinti della validità di quanto esposto sono pregati, non solo di aderire ma di svolgere opportuna opera di proselitismo, concorrendo, così, al conseguimento degli scopi comuni.

All’ANUMPSE possono iscriversi gli Ufficiali in servizio ed in congedo, (anche i Sott.li in quanto le problematiche sono comuni) e tutti coloro che come simpatizzanti vogliono contribuire allo sviluppo della Associazione; le sedi ANUMPSE denominate sezioni o nuclei sono ubicate nelle seguenti sedi: Torino, La Spezia, Livorno, Napoli, Messina, Catania, Taranto, Brindisi, Ancona, Venezia.

Il profondo valore e l’importanza dell’associazionismo militare è sotto gli occhi di tutti e le singole Associazioni d’Arma rappresentano il riferimento principale dei colleghi che sono ancora in servizio e di quelli non più in servizio attivo.